Dolci d’Italia: 31 ottobre all’insegna della zucca

La Sweet Academy di Dolci d'Italia, curata dal De Carolis, il 31 ottobre non poteva non essere dedicata ad Halloween con i sapori e le forme tipiche della festa

…..e zucca sia…il 31 ottobre non poteva essere altrimenti!

Dolci d’Italia ha affidato all’Ipseoasc “G.de Carolis” il cooking show di Halloween che, con la Crostatina con crema di zucca, salsa all’arancia e caramello salato, ha rallegrato, deliziato e suggerito idee da realizzare ai presenti al Chiostro di San Nicolò.

I ragazzi e le ragazze dell’Ipseoasc, guidati dalla professoressa Stefania Chiocci, hanno realizzato sotto gli occhi attenti dei presenti la ricetta e fatto vedere tecniche e strumenti d’impasto inusuali, come la sabbiatura applicata alla pasta frolla o i vantaggi del cuocere in forno con il ring al posto dei normali stampi. Ma ad interessare i presenti, oltre alle tecniche e alla realizzazione della ricetta, sono stati anche tutti particolari: l’impiattamento, gli abbinamenti cromatici e le diverse rese estetiche della crostatina su piatto bianco o nero, ma anche i piccoli muffin con spuma azzurra a fantasmino che le ragazze hanno deciso di realizzare per l’evento o la bella zucca intagliata dal professor Simone Celesti, per l’altro evento appena concluso che ha visto la sezione di Cascia presente alla Mostra- mercato dello Zafferano.

La professoressa Stefania Chiocci ha diretto magistralmente l’evento, raccontando la storia di Halloween, presentando ma anche dando spazio ai singoli rgazzi, valorizzando il loro lavoro.

Il grande contributo alla riuscita di questa IV edizione di Dolci d’Italia a Spoleto, come sottolineato dagli organizzatori, lo si deve alla lungimiranza del “G.De Carolis” che, in prima linea con la Dirigente Scolastica, Roberta Galassi, ha creduto in una manifestazione professionalmente formativa per gli studenti e culturalmente valida per tutta la Città.

Tutto questo, come sottolineato dalla Dirigente scolastica stessa, non sarebbe possibile se non vi fosse un grande lavoro di squadra che vede coinvolti i docenti, gli assistenti tecnici, i ragazzi e le ragazze di sala, cucina, accoglienza che, ben volentieri, anche in giorni di festa, credono nel valore della formazione e sono curiosi di conoscere nuovi modi di esprimersi e mettersi alla prova per crescere.

Circolari, notizie, eventi correlati