L’Amore….. oltre le catene

Il progetto della Caritas diocesana ha consentito alla classe IV B Sala un incontro significativo con un gruppo di detenuti.

di Daniela Balzana.

Il 18 dicembre 2023, dopo un incontro preparatorio avvenuto in classe, il IV B Sala ha incontrato, nei locali della Casa di reclusione di Maiano, un gruppo di detenuti. 

Anche quest’anno, infatti, la Caritas Diocesana, in collaborazione con l’Istituto Penitenziario di Spoleto, ha proposto di realizzare la 3° parte del progetto “L’Amore …oltre le catene” che ha come destinatari un gruppo di detenuti e alcune classi di studenti che frequentano le Scuole Secondarie di 2° grado del Comprensorio di Spoleto.

IL TEMA di quest’anno è ESSERE AUT- AUT APPARIRE…!?  LA “TRAPPOLA” DEI SOCIAL

Il tema proposto nasce da alcune profonde riflessioni pensate e scritte da un detenuto.

Gli allievi della 4 B sala del nostro istituto, accompagnati dalle prof.sse Daniela Balzana, Domenica Proietti e Federica Meloni Cecconi, hanno partecipato all’incontro, presso la biblioteca della casa di reclusione, confrontandosi in modo profondo e appassionato sul tema dell’apparire nella nostra società.

È stata l’occasione per conoscere la realtà della casa di reclusione e il tipo di percorsi che i detenuti hanno la possibilità di effettuare nella particolare situazione di vita, ma anche per riflettere sul proprio percorso di vita e dell’importanza che diamo alle cose che ci circondano e che ci dicono chi siamo realmente.

Visto l’avvicinarsi delle festività, è stata anche l’occasione di scambio degli auguri di Natale: un detenuto ha preparato un cuore decorato con delle foglie di quercia, raccolte durante l’ora d’aria, abbellite con schizzi di colore in cui non mancava mai il rosso. Le foglie sono state donate ai ragazzi come espressione della particolare situazione di vita dei detenuti, foglie apparentemente secche in cui scorre però ancora linfa vitale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Circolari, notizie, eventi correlati