Convitto – GLI EX CONVITTORI…SPESSO RITORNANO!

L'affetto verso il Convitto e verso gli Educatori testimoniato da alcuni incontri.

Sempre più spesso capita che al cancello del Convitto si presentino, a sorpresa, ragazzi e ragazze che negli anni passati hanno frequentato il nostro Istituto e che, con un pizzico di nostalgia, tornano a trovare le persone e i luoghi che per cinque anni hanno costituito la loro seconda casa.

Nei loro occhi si legge la gioia di raccontarci le scelte fatte dopo la Maturità, i percorsi formativi e professionali che hanno intrapreso e la loro vita affettiva. Sono ansiosi di metterci al corrente di tutto e lo fanno quasi con voracità, stando attenti a non scordare niente, mentre ciò che emerge maggiormente è il ricordo indelebile di un’esperienza, quella del Convitto, che li ha segnati profondamente e molto al di sopra delle loro aspettative.
Si lasciano andare a confidenze simpatiche, raccontano aneddoti inediti, confessano marachelle “perdonabili” e, a volte, si commuovono ripercorrendo con la mente la spensieratezza di quegli anni.
Noi li ascoltiamo con emozione, senza abituarci mai del tutto al fatto di vederli cresciuti e spesso proviamo la sensazione di non di meritare l’importanza che ci riconoscono quando ripetono, con convinzione, che sono diventati grandi in Convitto e grazie a noi.

È emozionante raccogliere le loro impressioni, perché si prova la sensazione che non sia andato perduto tutto il lavoro fatto e che, anzi, si sia raccolto molto più di quanto si potesse immaginare. Si ha la bella impressione che la scuola possa e debba essere un luogo di crescita, di educazione, di formazione completa.
L’ ultima emozione, in ordine di tempo, ci è stata regalata da due ex convittori che sono venuti a trovarci per far conoscere questa realtà alla loro figlia che frequenterà la nostra Scuola, come convittrice, dal prossimo anno scolastico.

Credo che dobbiamo farcene una ragione: i piccoli convittori sono cresciuti!!!

Circolari, notizie, eventi correlati