Pecorino romano: il Ricettario per tutti i gusti

Dopo il contest del 31 gennaio, il piatto creato da Laura Pintus," Rubik di sapori", celebra il Pecorino Romano nel Ricettario pubblicato dal Consorzio.

I diversi modi di interpretare il Pecorino Romano hanno dato vita al contest tra Istituti Alberghieri di tutta Italia e, ora, al Ricettario che darà modo di riproporre tutte le ricette.

Grazie al Ricettario Pecorino Romano DOP 2024 (scaricabile) promosso dal Consorzio per la Tutela del Formaggio Pecorino Romano, il pecorino romano viene “raccontato” in diverse versioni, dall’antipasto al dolce, diventando il re della tavola attraverso le interpretazioni dei ragazzi e delle ragazze che, da nord a sud, hanno dato una veste smart ad un sapore antico.

Tutte le ricette nascono con un duplice obiettivo per valorizzare il pecorino: sono Smart ovvero Sostenibilità, Memorabilità, Ambizione, Racconto, Tecnica, ma anche creative, belle da vedere e da assaporare. 

L’Istituto Alberghiero di Spoleto, in questo mosaico di ricette, è stato selezionato per l’accostamento tra i sapori e i colori del filetto, delle eccellenze umbre, quali lo zafferano e l’olio, che hanno incontrato il pecorino nel piatto dedicato a Rubik, ideato da Laura Pintus, sotto la guida del professor Daniele Bianchini.

Il ricettario segue il contest del 31 gennaio a Milano dove a realizzare il piatto, era stato Matteo Troiani, Laura Pintus, del IV anno era, infatti, impegnata nel PCTO e dopo le giornate di confronto tra gli studenti e le studentesse di tutta Italia, finalmente la diffusione del Ricettario rende possibile la divulgazione di un prodotto antico dal sapore sempre attuale. 

 

Circolari, notizie, eventi correlati