L’inclusione vola in Grecia, grazie all’Erasmus

L'inclusione vola in Grecia, grazie al Progetto Erasmus del "De Carolis". Nel 2024, l'esperienza diventa accessibile per tutti.

di Paolo Diotallevi.

La nostra scuola continua a compiere passi significativi verso l’inclusione, dimostrando impegno e apertura.

Dopo aver ascoltato il desiderio dei nostri studenti con disabilità di partecipare al progetto Erasmus in Grecia per 30 giorni con i loro compagni di classe, la Dirigente Roberta Galassi e il Prof. Paolo Diotallevi, referente Erasmus, hanno prontamente aperto un bando alle classi del quarto anno. La risposta è stata immediata, con 5 adesioni entusiaste che hanno reso possibile questo straordinario viaggio.

La collaborazione con i referenti dell’inclusione è stata cruciale e ha portato all’importante risultato di trovare ben 9 accompagnatori per l’intera durata del progetto. Una dimostrazione tangibile del nostro impegno per garantire un’esperienza inclusiva e appagante per tutti gli studenti.

Il progetto è stato presentato con successo all’INAP, grazie anche alla collaborazione dell’UTC, e oggi abbiamo ricevuto la fantastica notizia: il progetto sarà completamente finanziato. L’entusiasmo nel nostro istituto è palpabile, e questa opportunità è un ulteriore passo verso una scuola sempre più inclusiva e accogliente.